Altre tematiche
I Geometri e la Matematica

Ciao a tutti,

come se non avessi già un bel po' di impegni, nei pochi ritagli di tempo ho anche iniziato a scrivere un libro sul calcolo dei rilievi topografici alla luce anche di quello che abbiamo sviscerato al bellissimo corso dei prof. Maseroli e Surace

Ovviamente per riuscire a spiegare gli algoritmi devo necessariamente affrontare anche tutte quelle branche della matematica che normalmente non hanno fatto parte del percorso scolastico di molti geometri.

Sto quindi dedicando tutta una parte del volume a questo scopo, dandogli il titolo I Geometri e la Matematica. Si tratta di un testo nel quale cercherò di spiegare tutti i temi matematici necessari (derivate, matrici, ecc.) usando l'approccio da geometra a geometra, vale a dire che, essendo a mia volta un geometra che ha imparato quelle nozioni partendo da quanto avevo studiato all'Istituto Tecnico per Geometri, cercherò di renderle comprensibili ai colleghi, essendo consapevole della base da cui partono.

Per rendere più digeribile questa "bistecca" (piuttosto dura da masticare), ho iniziato con un capitolo dal titolo "I “perché” di base della matematica" nel quale cerco di innescare la curiosità dei lettori, trattando alcuni temi molto semplici ma altrettanto attraenti.

Per capire se sto facendo la cosa giusta, oppure se il mio è solo un sogno di mezza estate, vi riporto di seguito il link ad un primo brano di questo capitolo dedicato alla banale regoletta che dice:

Un numero negativo moltiplicato per un altro numero negativo dà luogo ad un numero positivo!

Se qualcuno di voi è interessato al tema del libro, gli sarei molto grato se mi scrivesse qui sul forum le sue impressioni su questo spezzone o i suoi suggerimenti sugli argomenti che gli piacerebbe trovare nel libro.

Questo il link al PDF:

Meno_per_Meno_fa_Più

Ringrazio fin d'ora chi vorrà affiancarmi in questa avventura.

Buone Vacanze.

Ciao a tutti, come se non avessi già un bel po' di impegni, nei pochi ritagli di tempo ho anche iniziato a scrivere un libro sul calcolo dei rilievi topografici alla luce anche di quello che abbiamo sviscerato al bellissimo corso dei prof. Maseroli e Surace Ovviamente per riuscire a spiegare gli algoritmi devo necessariamente affrontare anche tutte quelle branche della matematica che normalmente non hanno fatto parte del percorso scolastico di molti geometri. Sto quindi dedicando tutta una parte del volume a questo scopo, dandogli il titolo [b][color=#0000ff]I Geometri e la Matematica[/color][/b]. Si tratta di un testo nel quale cercherò di spiegare tutti i temi matematici necessari (derivate, matrici, ecc.) usando l'approccio [i]da geometra a geometra[/i], vale a dire che, essendo a mia volta un geometra che ha imparato quelle nozioni partendo da quanto avevo studiato all'Istituto Tecnico per Geometri, cercherò di renderle comprensibili ai colleghi, essendo consapevole della base da cui partono. Per rendere più digeribile questa "bistecca" (piuttosto dura da masticare), ho iniziato con un capitolo dal titolo "I “perché” di base della matematica" nel quale cerco di innescare la curiosità dei lettori, trattando alcuni temi molto semplici ma altrettanto attraenti. Per capire se sto facendo la cosa giusta, oppure se il mio è solo un sogno di mezza estate, vi riporto di seguito il link ad un primo brano di questo capitolo dedicato alla banale regoletta che dice: [i]Un numero negativo moltiplicato per un altro numero negativo dà luogo ad un numero positivo![/i] Se qualcuno di voi è interessato al tema del libro, gli sarei molto grato se mi scrivesse qui sul forum le sue impressioni su questo spezzone o i suoi suggerimenti sugli argomenti che gli piacerebbe trovare nel libro. Questo il link al PDF: [url=https://www.riconfinazioni.it/download/Meno_per_Meno_fa_Pi%C3%B9.pdf]Meno_per_Meno_fa_Più[/url] Ringrazio fin d'ora chi vorrà affiancarmi in questa avventura. Buone Vacanze.

A presto, geom. Gianni Rossi

edited Aug 15 '19 a 5:22 pm

Sono ancora qui perché, sfruttando il Ferragosto, ho scritto un altro spezzone del capitolo I Geometri e la Matematica contenente i paragrafi:

  • Perché qualsiasi numero elevato alla 0 = 1 ?

  • Perché un numero elevato alla -1 = al suo reciproco ?

  • Perché un numero elevato alla 1/2 = alla sua radice quadrata ?

Questo il link al PDF:

Qualsiasi_numero_elevato_alla_0_dà_1.pdf

Come detto sopra, sarò grato a chiunque, leggendolo, mi darà la sua opinione circa la comprensibilità, oppure qualsiasi altro suggerimento.

Sono ancora qui perché, sfruttando il Ferragosto, ho scritto un altro spezzone del capitolo [b][color=#0000ff]I Geometri e la Matematica[/color][/b] contenente i paragrafi: - Perché qualsiasi numero elevato alla 0 = 1 ? - Perché un numero elevato alla -1 = al suo reciproco ? - Perché un numero elevato alla 1/2 = alla sua radice quadrata ? Questo il link al PDF: [url=https://www.riconfinazioni.it/download/Qualsiasi_numero_elevato_alla_0_d%C3%A0_1.pdf]Qualsiasi_numero_elevato_alla_0_dà_1.pdf[/url] Come detto sopra, sarò grato a chiunque, leggendolo, mi darà la sua opinione circa la comprensibilità, oppure qualsiasi altro suggerimento.

A presto, geom. Gianni Rossi

Ecco un altro brano.

Questo ha dell'incredibile, dimostra infatti che la somma di tutti i numeri naturali, da 1 a infinito, dà come risultato -1/12:

1 + 2 + 3 + 4 + 5 ........ = - 1/12

La_somma_dei_numeri_fa_meno_un_12o.pdf

Grato come sempre a chi vorrà leggerlo dandomi le sue osservazioni o suggerimenti.

Ecco un altro brano. Questo ha dell'incredibile, dimostra infatti che la somma di tutti i numeri naturali, da 1 a infinito, dà come risultato -1/12: 1 + 2 + 3 + 4 + 5 ........ = - 1/12 [url=https://www.riconfinazioni.it/download/La_somma_dei_numeri_fa_meno_un_12o.pdf]La_somma_dei_numeri_fa_meno_un_12o.pdf[/url] Grato come sempre a chi vorrà leggerlo dandomi le sue osservazioni o suggerimenti.

A presto, geom. Gianni Rossi

Ecco un altro brano, è quello in cui descrivo la tesi di chi considera del tutto falsa la tesi che vorrebbe far valere -1/12 la somma di tutti i numeri naturali.

Questo il link al PDF:

Falso che la somma dei numeri è -1/12

Buon rientro dalle vacanze.

Ecco un altro brano, è quello in cui descrivo la tesi di chi considera del tutto falsa la tesi che vorrebbe far valere -1/12 la somma di tutti i numeri naturali. Questo il link al PDF: [url=https://www.riconfinazioni.it/download/Falso_che_la_somma_dei_numeri_fa_meno_un_12o.pdf]Falso che la somma dei numeri è -1/12[/url] Buon rientro dalle vacanze.

A presto, geom. Gianni Rossi

edited Aug 25 '19 a 1:25 am

Bravo Gianni anche questa novità sarà ben gradita... cose date per scontate ma che poi scontate non sono e che hanno una loro dimostrazione molto interessante...

Bravo Gianni anche questa novità sarà ben gradita... cose date per scontate ma che poi scontate non sono e che hanno una loro dimostrazione molto interessante...

Geom.Roberto Rena

Buongiorno Gianni, buongiorno tutti. Ecco qualche punto su cui riflettere:

“Bisogna essere semplici, non semplicistici”.
(A. Einstein);

“...un insegnamento della matematica in cui viene data particolare importanza all’ esecuzione ripetitiva di tanti esercizi, non è né scientificamente valido, né didatticamente efficace.” (Castelnuovo, Gori Giorgi, Valenti, La matematica nella realtà, Vol. II);

“...Per tradizione, la Scienza delle costruzioni «per geometri», priva cioè dell’ausilio del Calcolo infinitesimale e dei suoi complessi algoritmi, come le equazioni differenziali, era una specie di sottoscienza o di scienza «spiegata al popolo» (come la famosa Medicina legale per gli studenti di legge), in cui le formule più importanti venivano date «senza dimostrazione», con l’infelice risultato di dilungarsi nei particolari invece di affrontare i punti nodali della scienza, squilibrando cosi la visione generale della disciplina.
Il panorama editoriale, quindi, ci presentava da un lato magnifici testi di Scienza delle costruzioni, accessibili solo ai più bravi studenti di ingegneria e slegati da ogni realtà professionale, e dall’ altro una specie di manuale di formule ad usum geometri...”
(Di Pasquale, Messina, Furiozzi, Costruzioni, Vol. I).

Quindi, riassumendo: brevi, ma non troppo brevi; pratici, ma non troppo pratici.
Cordialità

Buongiorno Gianni, buongiorno tutti. Ecco qualche punto su cui riflettere: “Bisogna essere semplici, non semplicistici”. (A. Einstein); “...un insegnamento della matematica in cui viene data particolare importanza all’ esecuzione ripetitiva di tanti esercizi, non è né scientificamente valido, né didatticamente efficace.” (Castelnuovo, Gori Giorgi, Valenti, La matematica nella realtà, Vol. II); “...Per tradizione, la Scienza delle costruzioni «per geometri», priva cioè dell’ausilio del Calcolo infinitesimale e dei suoi complessi algoritmi, come le equazioni differenziali, era una specie di sottoscienza o di scienza «spiegata al popolo» (come la famosa Medicina legale per gli studenti di legge), in cui le formule più importanti venivano date «senza dimostrazione», con l’infelice risultato di dilungarsi nei particolari invece di affrontare i punti nodali della scienza, squilibrando cosi la visione generale della disciplina. Il panorama editoriale, quindi, ci presentava da un lato magnifici testi di Scienza delle costruzioni, accessibili solo ai più bravi studenti di ingegneria e slegati da ogni realtà professionale, e dall’ altro una specie di manuale di formule ad usum geometri...” (Di Pasquale, Messina, Furiozzi, Costruzioni, Vol. I). Quindi, riassumendo: brevi, ma non troppo brevi; pratici, ma non troppo pratici. Cordialità

Ciao Salvatore,

Quindi, riassumendo: brevi, ma non troppo brevi; pratici, ma non troppo pratici.

con questa frase hai riassunto come meglio non si può la sfida che mi sono posto nel buttarmi in questa nuova avventura di un libro di Matematica "spiegata da un geometra ad altri geometri".

Spero di riuscirci, di sicuro ce la sto mettendo tutta.

Ciao Salvatore, > Quindi, riassumendo: brevi, ma non troppo brevi; pratici, ma non troppo pratici. con questa frase hai riassunto come meglio non si può la sfida che mi sono posto nel buttarmi in questa nuova avventura di un libro di Matematica "spiegata da un geometra ad altri geometri". Spero di riuscirci, di sicuro ce la sto mettendo tutta.

A presto, geom. Gianni Rossi

edited Sep 5 '19 a 8:50 pm

Ho letto i frammenti postati e credo sia la strada giusta. smile

Vedo con piacere che ti sei buttato con tutto te stesso. Molto bene!

Ho letto i frammenti postati e credo sia la strada giusta. ;) Vedo con piacere che ti sei buttato con tutto te stesso. Molto bene!

Gionata Laudani

281
7
4
anteprima
insirisce almeno 10 caratteri
ATTENZIONE: Hai citato %MENTIONS%, ma questi non possono vedere questo messaggio e non ne saranno notificati
Salvataggio...
Salvato
With selected deselect posts show selected posts
Tutti i post di questo topic saranno cancellati ?
Bozza in sospeso ... Clicca per riprendere l'editing
Annulla bozza